L'ANGOLO DEL DISEGNO
Per contestualizzare meglio una "situazione" l’ esperta ha costruito uno spazio all'interno del quale interpreterà i disegni e gli scarabocchi dei bambini. Questa attenzione "al non verbale" si appoggerà alle teorie della grafologia, al moderno costruttivismo, alla cromoterapia, rivisitati in chiave psicoanalitica, allo scopo di insegnare ai genitori il modo corretto di leggere i "disegni" dei propri figli che vanno considerati come "finestre aperte sull'inconscio". Chiunque lo desidera può scrivere all'email degli esperti e inviare i lavori che riterrà più opportuni e per i quali desidera avere dei chiarimenti (per la pubblicazione nello spazio dell'angolo dei disegni è necessario, per ovvie ragioni di privacy, indicarne l'autorizzazione. Ogni disegno, se autorizzato, sarà accompagnato dalla sola età cronologica). Per la completezza del lavoro della psicopedagogista è importante che sui disegni inviati sia indicata l'età in cui il bambino ha eseguito il compito e che venga inoltrata una carrellata di almeno una decina di lavori sequenziali nel tempo.

Gentile mamma, la ringrazio per i disegni che mi ha inviato di suo figlio e per la possibilità di condividerla assieme. Dopo averli attentamente guardati ho deciso di approfondire il disegno in cui suo figlio si rappresenta sugli sci come lei ha scritto nella didascalia.
Il tratto grafico (ora ondulato, ora dritto e marcato nel delineare piani diversi della neve) indica la capacità di suo figlio, che chiameremo Luca, di modulare la propria energia insieme a sensibilità emotiva e recettiva nei confronti degli stimoli ambientali. Difatti il disegno traduce l’emozione di un’esperienza vissuta che Luca ha saputo riportare nel foglio secondo una sua elaborazione estetica personale ed originale.
Il colore verde scuro del primo passaggio quasi in primo piano e il colore azzurro del secondo passaggio più lontano, nel segnare il percorso della pista, indicano a trasposizione proiettiva un procedere tra autocontrollo (cfr. colore verde*) e leggerezza – sensibilità (azzurro). Ripropongono la stessa intensità emotiva anche il colore violetto dello sfondo, l’insieme dei fiocchi azzurri e l’abbigliamento dello sciatore (colori che rispecchiano bisogno di tranquillità, calma, protezione sicura). Ciò non esclude voglia di rischio, intraprendenza e gusto per il nuovo (cfr. contenuto del disegno: solitudine e balzo dello sciatore).
La figura più piccola, in parte schematica e tracciata a matita leggera, come in lontananza e sospesa tra i suddetti passaggi di pista, conferma il tratto leggero osservato all’inizio ed è indice di ipersensibilità e bisogno di protezione-affetto.
Luca denota intelligenza (cfr. figura umana dello sciatore tracciato in modo completo e in movimento), creatività, ricca fantasia (cfr. il contenuto espresso con notevole efficacia espressiva, suggestivo il gruppo di fiocchi di neve che accompagna lo sciatore). Si aggiungono a ciò accuratezza e senso estetico (cfr. insieme del disegno, differenziazione del colore marrone degli sci, linea elegante dello sciatore).
C’è una buona combinazione di apertura ad osservare, riconoscere ed elaborare i dati dell’ambiente, insieme a capacità di riflettere e analizzare secondo un orientamento psicologico introverso (cfr. figura dello sciatore che si dirige a sinistra però campeggia in primo piano grande a destra, tratto grafico ora leggero, sicuro, modulato).
Si rileva che Luca ha raggiunto una singolare maturità, buon equilibrio emotivo e ha ottime capacità dal punto di vista intellettivo.
*Il significato emotivo dei colori è ripreso dalla diagnostica Lüscher.